9.

Digital or paper?

Avere un biglietto da visita è importante.
È vero, il digitale avanza e tutto ormai risulta a portata di smartphone. Ma un’azienda, un’attività commerciale o un libero professionista ha bisogno di aver con se il proprio biglietto da visita.

Il biglietto da visita è uno strumento pubblicitario immediato e semplice che nasce in Francia nel XVII secolo. All’epoca il suo uso era differente ma allora come oggi ti permette di trasmettere sia la tua immagine professionale che tutti i tuoi contatti con un semplice gesto. Tutto questo senza dover aspettare che il tuo potenziale cliente accenda lo smartphone.

Inoltre bisogna ricordarsi che non tutti sono avvezzi alla tecnologia e al suo cambiare così radicalmente. Qualcuno ancora (e forse proprio voi che state leggendo) preferisce un approccio non digitale.

Ma cosa si scrive sui biglietti da visita?

Come prima regola il biglietto da visita deve essere facile da consultare. Come seconda regola bisogna ricordarsi di affrontare seriamente la prima regola.
Proprio così: il biglietto da visita deve essere chiaro ed intuitivo, ma questo non solo per il suo contenuto anche per la forma ed i colori che utilizziamo.

Il biglietto da visita è, in alcuni casi, il primo e vero approccio con il cliente e quindi gli va dato un valore decisamente elevato.

Va pensato con cura ed intelligenza. Vi è uno studio dell’immagine, dei colori e dei contenuti ben definiti. Non è di certo un lavoro che si può sottovalutare o fare in 10 minuti perché “Tanto bastano il logo, il mio nome ed il mio numero di telefono.”. Il biglietto da visita è la vostra faccia, la vostra professione e la vostra professionalità.

Ma non dimentichiamoci del digitale!

Avere un biglietto da visita cartaceo non vuol dire fare a meno di un componente digitale. Infatti esistono diversi approcci, a seconda del vostro business, per attirare l’interesse del vostro potenziale cliente.

Immaginiamo abbiate un’azienda che produce giocattoli per bambini e che questa crei un catalogo cartaceo e digitale mensile dei suoi prodotti. Perché non collegare questo catalogo digitale al vostro biglietto da visita? Non sapete come? Noi si.

Insomma, tutto è possibile se si hanno le conoscenze e gli strumenti adatti per navigare e correre nel mondo del digitale senza abbandonare gli strumenti tangibili che la storia ci offre.

Concludiamo con un augurio: vi auguriamo un incontro fortuito, un potenziale cliente intravisto nel signore accanto a voi in quel bar e vi auguriamo di aver fatto la scelta giusta decidendo di investire nella vostra immagine professionale creando il vostro nuovo biglietto da visita.

Non rinunciate mai alla qualità degli strumenti che vi portano lavoro.